Come costruire un letto matrimoniale fai da te

Costruire un mobile della casa con le proprie mani è una grande soddisfazione e, in certi casi, non è neppure molto difficile. Oggi vediamo come costruire un letto matrimoniale fai da te. Uno dei metodi più in voga in questo periodo è di utilizzare i pallets come base abbinando testiere letto fai da te piene di originalità. La prima cosa da fare è quella di trovare i pallets, le vendono in diversi posti, anche online. Meglio utilizzare quelli nuovi.

Come costruire un letto matrimoniale fai da te con i pallets

I pallets vanno scartavetrati, per evitare che ci siano schegge di legno che possono ferire (non sono prodotti molto rifiniti) e poi devono essere ricoperti con una vernice atossica. In questo caso si possono scegliere vernici, smalti o semplici cere dal forte potere penetrante. Le vernici per legno daranno la tonalità scelta senza nascondere del tutto il potere del legno, gli smalti creeranno una pellicola coprente, mentre la cera manterrà il colore originale compattando il legno in modo che si mantenga perfettamente.

Le basi andranno poste una accanto all’altra e unite fra loro con appositi ganci. L’altezza del letto la potrete scegliere voi, ma si consiglia di non impilare più di tre pellet.

In questo modo avrete a vostra disposizione una base che ospiterà il vostro materasso. Il letto fai da te non finisce certo in questo modo. Ha bisogno di molte altre rifiniture. La base in pallets e basta può andare bene per un letto singolo, per adolescenti che amano queste forme un po’ bizzarre ed essenziali, ma un letto matrimoniale fai da te ha bisogno di rifiniture di classe.

Perché utilizzare le testiere letto fai da te

Per questo motivo entrano in gioco le testiere letto fai da te.

Se si desidera una testiera staccata dal muro, si possono sempre prendere, come base, i pallets. Ne basteranno due (se si vuole fare una testiera ben separata per ogni occupante del letto) oppure tre per fare la testiera intera.

Dopo averli trattati come quelli del letto matrimoniale fai da te, si potranno ricoprire con un bel tappeto (ne vendono alcuni di spessore molto sottile e particolarmente malleabili, ottimi per questi lavori) oppure, si possono legare delle strisce imbottite che richiamano i colori della biancheria del letto, comode perché si possono togliere e lavare quando si vuole.

I letti matrimoniali fai da te hanno la meravigliosa caratteristica di essere molto partici e, di conseguenza, facili da gestire.

Se non volete una testiera imbottita, ma solo un’alzata del letto, potete optare una decorazione pittorica del legno. Non preoccupatevi se non siete portati per il disegno, gli stencil vi daranno una mano a risolvere questo problema.

Per rifinire il letto e non correre rischi di sbattere negli angoli che saranno un po’ spigolosi, potete ricorrere a un foglio di spugna ricoperto di stoffa. Sceglierete un colore che richiama il resto della stanza e formate una lunga striscia per bordare tutto il letto. Sembrerà una rifinitura di classe piuttosto che un paracolpi.

Questo è solo un modo per costruire un letto matrimoniale fai da te, ce ne sono molti altri, ma meno veloci e pratici di questo.